testata ADUC
Privacy e nuove regole in ambito europeo: cosa c’è da sapere
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
25 maggio 2018 10:31
 
Oggi 25 maggio entrano in vigore nuove regole europee in ambito privacy, grazie ad un Regolamento che abroga una precedente Direttiva (1).
La conseguenza immediata, sotto gli occhi di tutti in questi giorni, è che il cittadino/utente/consumatore fruitore di servizi di vario genere, titolare di contratti, di account, di numeri di telefono, di utenze, etc etc etc, sta ricevendo informative di aggiornamento, un passo formale necessario per chi tratta i suoi dati e li deve da oggi gestire secondo le nuove regole.
Il cittadino da parte sua può approfittare di questo per aggiornare i propri dati o per revocare un consenso precedentemente dato e del quale magari non si ricorda più o che più non gli interessa.
Quello che deve sapere è che le regole inerenti le proprie tutele e i propri diritti non sono cambiate ma semmai rafforzate, a cominciare dal diritto di accesso fino ad arrivare a quello di richiesta "rafforzata" di cancellazione, il cosiddetto “diritto all’oblio”.

I “problemi” legati a questa novità sono più che altro per chi sta dall’altra parte, i cosiddetti “titolari” dei trattamenti che devono sbrogliarsela tra normative che di fatto, perlomeno per l’Italia, sono ad oggi doppie ed anche sotto certi aspetti confuse soprattutto riguardo agli adempimenti obbligatori.
Il Parlamento europeo ha infatti preferito questa volta adottare una norma direttamente applicabile in tutta l’UE senza necessità di recepimento da parte dei singoli Paesi, ritenendo fosse meglio evitare ulteriori frammentazioni già avvenute in passato. Tuttavia ciò ha determinato per l’Italia un sovrapporsi di norme, perché il Regolamento da oggi si affianca al Codice della Privacy che non ha nessuna ragione per essere abrogato.
Da aggiungere che il nostro Paese, pur non essendo necessario il recepimento, ha previsto l’emanazione di un decreto di adeguamento del Codice della Privacy che al momento però è ancora sotto forma di bozza in corso di approvazione.

Tutti i dettagli si trovano sulla nuova scheda pratica Privacy, le nuove regole in ambito europeo che sarà aggiornata non appena il nuovo decreto o altri provvedimenti entreranno in vigore.

(1) Regolamento UE 2016/679 che abroga la Direttiva 95/46/CE (Regolamento GDPR) 
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori