testata ADUC
Viaggi 2019. Le mappe dei rischi e pericoli
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
23 novembre 2018 18:29
 
 La Travel Risk Map 2019, lanciata dagli esperti di rischi globali della International SOS in collaborazione con Control Risks, mostra il livello di pericolo per i viaggiatori in ogni singolo Paese e territorio basandosi sulla violenza politica (inclusi terrorismo, insurrezioni, disordini politici e guerre), disordini sociali (compresa la violenza delle sette, quella delle comunità e quella etnica) e violenze legate alla microcriminalità. Vengono presi in considerazione fattori quali la solidità delle infrastrutture di trasporto, lo stato delle relazioni industriali, l'efficacia dei servizi di sicurezza e di emergenza e la reattività del Paese alle catastrofi naturali. La mappa elenca cinque categorie di rischio: insignificante, basso, medio, alto ed estremo.
Pochissimi Paesi riescono a farcela nella fascia "insignificante"; in Europa, solo Lussemburgo, Danimarca, Slovenia, Svizzera, Norvegia, Finlandia, Islanda e Groenlandia rientrano in questa categoria.
La maggior parte dei Paesi europei è considerata a basso rischio; così come l'Iran, la Giordania, l'Oman, il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti, il Kuwait, la Georgia, l'Azerbaigian, l'Armenia e l'Uzbekistan in Medio Oriente.
Anche Canada, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda sono tutti a basso rischio.
I Paesi a rischio "estremo" sono quasi esclusivamente in Africa e in Medio Oriente, tra cui Siria, Yemen, Afghanistan, Libia, Sud Sudan e Somalia.
a mappa è stata pubblicata in concomitanza con il rapporto 2019 di Ipsos MORI Business Resilience Trends Watch. Quest'ultimo mostra che un numero significativo di responsabili delle decisioni economiche - il 43% - prevede che i rischi di viaggio aumenteranno nel 2019. Benché il 47% circa pensi che i rischi siano aumentati nell'ultimo anno, ciò è comunque un calo del 16% rispetto al 2017, quando il 63% del rischio era aumentato. Accanto alla Mappa dei rischi di viaggio sono stati lanciate una mappa dei rischi medici e una mappa dei rischi per la sicurezza stradale per il 2019. Le valutazioni mediche vengono fornite considerando una serie di rischi per la salute e i relativi fattori scatenanti, tra cui: malattie infettive, fattori ambientali, standard delle cure e disponibilità di cure mediche e dentistiche locali di emergenza, accesso a servizi farmaceutici di qualità, obblighi di “evacuazione” medica e culturale, lingua o barriere amministrative.

Paesi con maggiore rischio 
 Siria
• Yemen
• Afghanistan
• Iraq
• Libia
• Mali
• Repubblica Centrafricana
• Sudan del Sud
• Somalia
• Striscia di Gaza
• Parte dell’Egitto
• Parte dell’est della Nigeria
• Parte dell’est dell’Ucraina

Paesi con minore rischio:
• Lussemburgo
• Svizzera
• Slovenia
• Norvegia (inclusa Svalbard)
• Danimarca (incluse le Faroe Islands)
• Finlandia
• Groenlandia
• Islanda
• Seychelles
• Capo Verde
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori