testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Crisi oppioidi modello Usa? Iniziativa di Villa Maraini
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
28 marzo 2019 7:54
 
Negli Stati Uniti ha provocato centinaia di migliaia di morti negli ultimi tre anni: la nuova Droga mortale si chiama Fentanyl, ed e' un analgesico oppioide sintetico che si utilizza anche in Italia come anestetico, cento volte piu' potente dell'eroina. Si tratta di una Droga non ancora diffusa in Italia ma che si e' gia' affacciata nel panorama europeo. Per questo motivo a Roma, per la prima volta nel nostro paese, la Fondazione Villa Maraini ha deciso di lanciare una campagna di prevenzione e controllo: effettuera' l'esame delle urine ai casi di overdose che trattera' per verificare l'eventuale presenza di Fentanyl. Lo ha anticipato oggi ad "Agenzia Nova" Massimo Barra, fondatore di Villa Maraini, l'Agenzia nazionale per le tossicodipendenze della Croce Rossa italiana. La Fondazione che assiste e soccorre i piu' vulnerabili grazie all'Unita' di strada.
"Con l'Unita' di strada, che opera da 25 anni tra Tor Bella Monaca e la stazione Termini, abbiamo salvato da overdose oltre 2.500 persone", ha detto Massimo Barra. "Nell'ultimo periodo abbiamo deciso di intervenire sull'uso del Fentanyl, osservando la diffusione del fenomeno negli Stati Uniti: negli ultimi tre anni l'abuso di Fentanyl ha fatto 200.000 morti, piu' della guerra del Vietnam, circa 65/70mila vittime l'anno. Si tratta di una vera e propria emergenza per la quale anche il presidente Trump ha lanciato un appello alle Nazioni Unite. Recentemente, inoltre, nel corso di un summit nella sede Onu di Vienna in tema di dark web, e' stato annunciato che sono state rilevate circa un centinaio di pagine dedite alla vendita di Fentanyl".
Un fenomeno preoccupante e in crescita, dunque, nato negli Usa anche a causa dell'abuso di prescrizioni da parte dei medici per la cura di pazienti. "La combinazione tra la diffusione epidemica del farmaco utilizzato come Droga negli Stati Uniti e la vendita di Fentanil nel dark web, fa pensare che il Fentanyl arrivera' anche in Italia". Un altro fattore che ha messo in allarme la Fondazione Villa Maraini e' stato un picco di casi di overdose, 10 episodi, registrati tutti a Tor Bella Monaca e in un lasso di tempo molto ristretto. "Un picco anomalo e imprevedibile che ci ha fatto pensare ci potesse essere di mezzo il Fentanyl, soprattutto dopo i recenti casi in Lombardia e in Piemonte (furti del medicinale negli ospedali e alcuni sequestri da parte dei carabinieri, ndr), e anche in conseguenza della diffusione della cosiddetta 'eroina gialla', che ha fatto pensare che la Droga potesse contenere Fentanyl", ha detto ancora a "Nova" il fondatore di Villa Maraini.
"Cercando di prevenire e 'controllare' il fenomeno - ha spiegato Barra - abbiamo deciso che, d'ora in avanti, ogni volta che affrontiamo un caso di overdose 'on the road', essendo la nostra anche l'unica Agenzia che fa questo tipo di interventi in strada, includiamo, ovviamente con il consenso del paziente, l'esame delle urine per individuare la presenza di Fentanyl. Abbiamo gia' iniziato - ha concluso Massimo Barra - e proprio qualche giorno fa siamo intervenuti su due overdose a Tor Bella Monaca, e mentre uno ha rifiutato l'analisi, il secondo paziente si e' sottoposto al prelievo che e' risultato negativo. La Fondazione Villa Maraini e' comunque la prima in Italia ad effettuare questo tipo di esami".
 
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori