testata ADUC
 USA - USA - Agente della Dea accusato di traffico di droga in combutta con un cartello colombiano
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
24 febbraio 2020 15:29
 
Uno degli agenti antinarcotici federali, noto per aver speso generosamente in auto di lusso e gioielli, è stato arrestato con l'accusa di riciclaggio di denaro con lo stesso cartello colombiano della droga che avrebbe dovuto combattere.
Jose Irizarry, 46 nni, e sua moglie sono stati arrestati venerdì 21 febbraio nella loro casa vicino a San Juan, Porto Rico, nell’ambito di un’azione federale con l’accusa di "usare segretamente la sua posizione e il suo speciale accesso alle informazioni" per dirottare milioni di proventi di droga dal controllo della Drug Enforcement Administration.
"È una piaga per la DEA avere uno dei suoi coinvolti in un livello così alto di corruzione", ha dichiarato Mike Vigil, ex capo delle operazioni internazionali della DEA. “Ha messo a repentaglio le indagini, nonché altri agenti e informatori."
I pubblici ministeri federali di Tampa, Florida, sostengono che la cospirazione non solo ha arricchito Irizarry, ma ha dato vantaggi ad altri due personaggi, nessuno dei quali è stato menzionato nell'accusa. Uno è stato impiegato come funzionario pubblico colombiano mentre l'altro è stato descritto come il capo di un'organizzazione per il traffico di droga e il riciclaggio di denaro. e che è diventato il padrino dei figli della coppia Irizarry nel 2015, quando l'agente della DEA era stato inviato nella località turistica colombiana di Cartagena.
Quando l'Associated Press ha rivelato la portata delle presunte azioni illegali di Irizarry lo scorso anno, ha scombussolato la DEA, dove le sue ostentate abitudini e le storie di feste in yacht con prostitute in bikini erano leggendarie tra gli agenti
Ma prima di essere così coinvolto, Irizarry era stato un agente modello, con premi e riconoscimenti da parte dei suoi supervisori. Dopo essere entrato a far parte della DEA a Miami nel 2009, gli è stata affidata un'operazione di riciclaggio di denaro sotto copertura tramite una società fittizia, conti bancari e corrieri. Irizarry si è dimesso a gennaio 2018 dopo essere stato riassegnato a Washington quando il suo capo in Colombia è diventato sospettoso nei suoi confronti.
Il caso ha sollevato preoccupazioni all'interno della DEA secondo cui la cospirazione potrebbe aver compromesso le operazioni sotto copertura e ribaltare i procedimenti penali in corso.
"La sua presenza è stata rinvenuta in decine di arresti e accuse", ha affermato David S. Weinstein, ex procuratore federale a Miami. "Potrebbe avere un effetto a catena e indurre i tribunali a riesaminare qualsiasi caso in cui sia stato coinvolto."
Irizarry e sua moglie hanno comprato diverse obbligazioni da $ 10.000 ciascuna, ma dopo l’arresto le hanno rilasciate. Nathalia Gómez-Irizarry ha rifiutato di commentare all’agenzia AP a cui ha chiuso la porta di casa sua in faccia, dove abita col marito, dicendo che lo stesso non era in casa. Le domande all'avvocato di Irizarry non hanno dato nessun risultato. La DEA ha inviato una propria nota al dipartimento di giustizia.
Un avvocato del testimone principale nel caso, un ex informatore della DEA che era stato coinvolto da Irizarry, ha formulato le accuse. Lo scorso anno Gustavo Yabrudi è stato condannato a 46 mesi per il suo ruolo in una vicenda di riciclaggio di denaro da svariati milioni di dollari.
"Yabrudi sta aspettando da quasi due anni questo giorno", ha detto Leonardo Concepción. "È ora che i burattinai che tirano le corde e abusano della loro autorità su di lui siano sentiti per rispondere delle loro azioni."
A partire presumibilmente dal 2011, Irizarry ha usato la propria carica per presentare falsi rapporti e fuorviare i suoi superiori, il tutto mentre il personale della DEA si concentrava sul trasferimento di fondi riservati sotto copertura in conti in Spagna, Paesi Bassi, conti che controllava lui direttamente o che erano legati a sua mogie o ai suoi compari.
È anche accusato di aver condiviso informazioni sensibili sulle forze dell'ordine con i suoi cospiratori.
La DEA ha rifiutato di commentare il suo impiego di Irizarry e le varie vicende potenzialmente criminose emerse durante le indagini. Irizarry è stato assunto dalla DEA nonostante fossero noti alcuni fatti in cui era coinvolto per frodi e avesse dichiarato fallimento con debiti di quasi $ 500.000. Tuttavia, dopo essere stato assunto dalla DEA, gli è stato permesso di gestire le transazioni finanziarie.
In totale, Irizarry e gli informatori sotto la sua direzione hanno gestito almeno 3,8 milioni di dollari che avrebbero dovuto essere attentamente monitorati dalla DEA come parte delle indagini sul riciclaggio di denaro sotto copertura.
Non tutti questi importi sono stati intascati dai cospiratori, ma l'accusa indica in dettaglio che almeno $ 900.000 sono stati pagati da un singolo conto illegale aperto da Irizarry e da un informatore che utilizzava il nome, il passaporto e il numero di previdenza sociale di una terza persona che era ignara della loro identità.
I proventi di questa vicenda sono serviti a finanziarie diverse spese folli. Tra cui l'acquisto di un anello di diamanti Tiffany da $ 30.000, una BMW, tre Land Rover e una casa da $ 767.000 a Cartagena, nonché case nel sud della Florida e Puerto Rico, dove la coppia ha vissuto. Per nascondere le sue tracce, Irizarry avrebbe aperto un conto bancario a nome di una persona ignara di cui falsificava la firma e il numero di previdenza sociale.
Ha inoltre finanziato l'acquisto a Miami di una Lamborghini Huracan Spyder del 2017 per conto di un membro della famiglia di un suo compare.
Una Lamborghini rossa con lo stesso identificativo del veicolo nominato nell'accusa appartiene a Jenny Ambuila, che è stata arrestata lo scorso anno in Colombia insieme a suo padre, Omar Ambuila, un agente doganale nel porto di Buenaventura, un importante punto di transito per cocaina e merci contrabbandate utilizzato per nascondere i proventi delle vendite di stupefacenti. Prima del suo arresto, Ambuila ha condiviso foto e video di se stessa su Facebook, in posa accanto alla macchina sportiva rossa, che ha un valore di oltre $ 300.000.
L'accusa è stata consegnata una settimana dopo che un altro ex agente della DEA è stato condannato a quattro anni di prigione federale per il suo ruolo in una decina d’anni in cui ha trafficato in droga, contrabbandando migliaia di chilogrammi di cocaina da Puerto Rico a New York.

(da un lancio dell’agenzia Associated Press del 22/02/2020)
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori