testata ADUC
 USA - USA - Cannabis legale non induce a consumi di altre droghe e crimini
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
20 luglio 2021 14:03
 
Le leggi sulla marijuana ricreativa (RML), che legalizzano il possesso di piccole quantità di marijuana per uso ricreativo, sono state adottate da 18 stati e dal Distretto di Columbia. Gli oppositori sostengono che l'aumento del consumo di marijuana indotto dall'RML sarà "porta d'ingresso" per un uso più intenso di droghe e criminalità. Analizzando i dati relativi al periodo 2000-2019 provenienti da una varietà di fonti nazionali (l'Indagine nazionale sull'uso e la salute della droga, i rapporti sui crimini uniformi, il sistema nazionale di statistiche vitali e il set di dati sugli episodi di trattamento), questo studio è il primo ad esaminare in modo completo gli effetti della legalizzazione della marijuana ricreativa sull'uso di droghe pesanti, arresti, morti per overdose, suicidi e ricoveri per trattamenti. Le nostre analisi mostrano che gli RML aumentano l'uso di marijuana negli adulti e riducono gli arresti per droga in un periodo medio post-legalizzazione di tre o quattro anni. Ci sono poche prove, però, che suggeriscano che gli aumenti indotti da RML nel consumo di marijuana incoraggino l'uso di sostanze più pesanti o attività criminali violente.

(National Bureau of Economic Research di luglio/2021)
https://www.nber.org/papers/w29038
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori