testata ADUC
 USA - USA - Crisi oppiodi. Maggiori vittime afroamericani e ispanici
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
22 marzo 2019 11:18
 
Afroamericani e ispanici stanno morendo di overdose di fentanil a un ritmo piu' veloce rispetto ai bianchi: questo il risultato di una nuova analisi dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Centers for Disease Control and Prevention - Cdc). I tassi di decessi per overdose per gli afroamericani sono aumentati del 140 per cento in media all'anno tra il 2011 e il 2016, secondo i dati, e del 118 per cento in media all'anno per gli ispanici durante lo stesso periodo. I decessi per overdose tra i bianchi sono aumentati in media all'anno del 61 per cento tra il 2011 e il 2016. Gli uomini stanno anche morendo di overdose di fentanil ad un tasso tre volte superiore delle donne, secondo la ricerca del Cdc.
Il fentanil, un oppioide sintetico 100 volte piu' potente della morfina, e' spesso mescolato con altre droghe come l'eroina e la cocaina, perche' piu' economico da produrre. Gli aumenti di decessi per overdose negli Stati Uniti sono stati in gran parte determinati da fentanil e altri oppioidi sintetici negli ultimi anni. Il numero di decessi per overdose di stupefacenti che coinvolgono fentanil e' rimasto stabile nel 2011 e nel 2012 e ha iniziato ad aumentare nel 2013 prima di salire a 18.335 morti nel 2016. L'epidemia di oppioidi ha le sue radici nell'eccessiva prescrizione di potenti antidolorifici come l'ossicodone e da una sottovalutazione della dipendenza che potevano generare.
(agenzia Nova)
 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori