testata ADUC
 USA - USA - Depenalizzazione cannabis. E' legge in Virginia. 27mo Stato
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
22 maggio 2020 12:44
 
Giovedì 21 maggio il governatore della Virginia ha firmato due leggi per depenalizzare il possesso di marijuana nello stato.
Dopo l’approvazione a marzo scorso da parte del Parlamento, il Governatore Ralph Northam (D) aveva raccomandato una serie di emendamenti ed aveva rinviato la legge al Senato e alla Camera. Che hanno adottato 15 emendamenti e respinti due, tra cui uno che proponeva di avviare più in là nel tempo uno studio sull'impatto della più ampia legalizzazione della cannabis.
Le leggi emendate sono state rispedite a Northam che ora le ha approvate ufficialmente. In un comunicato stampa, Northam non ha parlato esplicitamente della legislazione sulla depenalizzazione, ma ha dichiarato di essere "orgoglioso dei risultati che abbiamo fatto insieme durante questa sessione dell'Assemblea Generale". "Abbiamo stabilito le priorità a lungo trascurate, compresi i diritti e le protezioni per i residenti". "Siamo stati in grado di reindirizzare i finanziamenti per far fronte alla pandemia di COVID-19 e una serie di leggi che abbiamo emanato si stanno dimostrando più importanti che mai."
Con la firma di queste leggi - HB 972 e SB 2 - Northam ha rispettato una promessa elettorale che aveva fatto nel 2017. Come governatore, ha ripetutamente sottolineato la necessità di una riforma, anche nel suo discorso sullo stato del Commonwealth.
Secondo la legge, possedere fino a un'oncia di cannabis sarà punito con una multa di $ 25 senza alcuna pena carceraria o iscrizione nella fedina penale. L'attuale legge della Virginia prevede il possesso semplice punibile con una multa massima di $ 500, fino a 30 giorni di carcere e l’iscrizione al casellario giudiziario.
"Questa vittoria arriva dopo molti anni di intenso impegno da parte della Virginia NORML e dei suoi membri", ha detto a Marijuana Moment Jenn Michelle Pedini, direttore esecutivo di Virginia NORML. “E mentre applaudiamo al Governatore Northam, alla sua amministrazione e al legislatore per aver fatto questo passo, è fondamentale che lavorino rapidamente per legalizzare e regolamentare l’uso della cannabis per maggiorenni”.
Anche Steve Hawkins, direttore esecutivo del progetto per la politica sulla marijuana, ha elogiato la riforma.
"La depenalizzazione del il possesso di cannabis in Virginia era attesa da molto tempo", ha detto in un comunicato stampa. "Apprezziamo il legislatore e il governatore per l'attuazione di una politica che consentirà alle forze dell'ordine di concentrare le risorse su crimini più gravi e impedire ai residenti di rovinarsi la vita per possesso di cannabis, una sostanza più sicura dell'alcol".
La Virginia diventerà ufficialmente il 27mo Stato a rimuovere il reato penale per possesso di piccole quantità di marijuana. La legge entrerà in vigore il 1 luglio, e sarà la prima legge in merito nel 2020.
Intanto, nella capitale della Virginia, Richmond, la scorsa settimana le autorità locali hanno approvato una risoluzione che chiede alla città di smettere di testare alcuni lavoratori per la marijuana come condizione per il loro impiego.
(articolo di Kyle Jaeger pubblicato su Marijuana Moment del 22/05/2020)

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori