testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Droga e sesso con minore. Assolto: dopo quattordici anni reato è prescritto...
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
16 novembre 2019 17:58
 
Quattordici anni per un processo di violenza sessuale su un minore: imputato assolto perché il reato si è prescritto. L'uomo era sotto processo per i reati di violenza sessuale aggravata, spaccio e violenza privata. L'altro giorno il Collegio giudicante del Tribunale di Avezzano dopo una lunga udienza, non ha riconosciuto l'aggravante e per questo sia la violenza sessuale che quella privata si sono prescritti.
La vicenda, tenuta sempre segreta, è iniziata nel lontano 2005 quando tre minori, secondo l'accusa, che si erano intrattenuti in un bar della Valle Roveto e avevano acquistato un po' di droga , ma uno di loro non avendo come pagare gli fu chiesta una prestazione sessuale. Dopo qualche giorno però il minore riferì tutto ai genitori che accompagnarono il figlio in caserma per denunciare l'episodio. I militari dopo lunghe indagini rimisero una relazione al magistrato inquirente che a sua volte chiese ed ottenne dal Gip del Tribunale di Avezzano il processo per il 30enne.
Numerose le udienze che si sono sono tenute in questi 14 anni, ma la maggior parte per mancanza dei giudici sono state rinviate. Il collegio giudicante è poi cambiato più volte e così tutto il lavoro svolto in precedenza è risultato inutile. Col passare degli anni anche i testimoni hanno cominciato a non ricordare più nulla. E questo continuo alternarsi di giudici nel collegio, ha portato alla prescrizione della violenza sessuale venendo meno l'aggravante.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori