testata ADUC
 U.E. - U.E. - Fallimenti compagnie aeree e tutela passeggeri. Associazione agenzie: tutela da parte di Ue
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
11 gennaio 2018 16:19
 
Una più decisa tutela dei passeggeri a protezione dai fallimenti delle compagnie aeree. E’ questa la richiesta arrivata alla Commissione europea dalla Ectaa, l’associazione europea che riunisce tour operator e agenti di viaggio di 30 paesi. "Negli ultimi tre mesi – si legge in una nota dell'ente - 3 importanti compagnie aeree europee hanno cessato le operazioni, lasciando molti passeggeri bloccati all'estero e senza reali possibilità di chiedere il rimborso dei biglietti non utilizzati. Le cifre parlano da sole: oltre 110.000 passeggeri Monarch sono rimasti bloccati all'estero dopo l'improvvisa chiusura del vettore, mentre altre 750.000 persone hanno pagato per voli mai partiti; almeno 180.000 clienti Airberlin che hanno prenotato voli poi cancellati non saranno rimborsati; 410.000 prenotazioni di Niki (210.000 da agenzie di viaggio e 200.000 dirette) sono state annullate.
In totale, quindi, più di un milione di prenotazioni sono state colpite dalla bancarotta dei vettori. Se le relazioni della Commissione europea nel 2011 e nel 2013 hanno riconosciuto che la percentuale di passeggeri colpiti dalla bancarotta delle compagnie aeree è generalmente bassa, l'impatto su questi passeggeri può essere piuttosto significativo. Tuttavia, la Commissione ha concluso che non è richiesta alcuna legislazione. "I tre recenti crolli delle compagnie aeree hanno dimostrato il contrario – spiega Ectaa – e quindi invitiamo l’Ue a introdurre una legislazione specifica che istituisca un meccanismo obbligatorio a carico dei vettori per proteggere i passeggeri contro il fallimento delle compagnie aeree, il cui costo sarebbe incluso nel prezzo del biglietto".
(Guida viaggi)
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori