testata ADUC
Cattivi cani o cattivi padroni? Pitbull e mediaticità
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Vincenzo Donvito
5 febbraio 2021 12:17
 
  Un fatto di cronaca che ha assunto rilievo, è occasione per ribadire una questione fondamentale del rapporto umano/cane.
Il fatto: in piazza S.Croce a Firenze un pitbull lasciato senza guinzaglio dal proprietario ha seminato panico e quasi ammazzato un altro cane. La vicenda è diventata indisponente perché sembra che il proprietario se ne sia proprio fregato di quanto accadeva, ed ha poi portato via il proprio cane come se nulla fosse.

Ci sono due aspetti da considerare: pitbull e mediaticità.
 Pirbull. E’ un cane come tutti gli altri, buono e affettuoso. Dipende come è stato educato/addestrato e dalla civicità del proprietario (come raccogliere o meno le cacche per terra). Anche un barboncino può essere aggressivo se educato così. Anche se un morso di un barboncino è diverso da quello di un pitbull… che però è come dire che una Ferrari è diversa da una 500. Cioé: guidare una Ferrari per strada non significa andare a 300 all’ora, e non accade perché chi guida deve rispettare il codice della strada. Ecco, rispetto a potenza (non aggressività), il pitbull è come una Ferrari: dipende dall’umano che lo guida e se questi rispetta le leggi. Quindi, come non si “dà addosso” ad una Ferrari che infrange il codice della strada ma a chi la guida, altrettanto è per il cane.
Mediaticità. Nello stesso giorno a Firenze un ladro (risultato poi positivo al Covid) ha morso una guardia giurata che lo ha fermato dopo un furto in un supermercato… Un uomo che morde un uomo (col Covid), per noi, è più notizia di un cane che morde un altro cane e che gira senza guinzaglio. Ma abbiamo faticato a trovare questa notizia rispetto alla piena pagina dedicata al pitbull che, per chi ha editato l’articolo, si dovrebbe vendere meglio… indipendentemente dai danni che si fanno versa questa razza e verso i cani e gli umani in generale.

 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori