testata ADUC
Il Milleproroghe come metodo di governo?
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
8 gennaio 2021 12:32
 
  E' finita come tutti gli anni passati. Il 31 dicembre scorso è stato approvato il cosiddetto Milleproroghe.

In sostanza, si prolungano i tempi di atti che dovevano entrare in vigore entro l'anno e che, invece, non lo sono stati. E' così da tempo immemore, il che è la dimostrazione che il Governo, questo e gli altri passati, non riescono ad attuare provvedimenti in tempo utile.

Se così è, sorge spontanea la domanda: come farà il Governo ad attuare il Recovery Plan, cioè il Piano nazionale per la ripresa e la resilienza, ovvero, a utilizzare i fondi del Next Generation EU?

Il Piano deve essere approvato entro febbraio e portato in sede europea, poi ci saranno i progetti attuativi.
Chi gestirà il Piano e i relativi progetti? La struttura amministrativa attuale, cioè i ministeri? In caso affermativo, occorrerebbe riformare la pubblica amministrazione. Qualcuno del Governo ci sta pensando? O si pensa di gestire il Piano con le modalità del Milleproroghe?
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori