testata ADUC
Usa. Elezioni e il senno perduto
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
5 novembre 2020 12:11
 
   A volte pensiamo che occorra un Astolfo per recuperare il senno di alcuni governanti della Terra, tale è lo sconcerto per alcune dichiarazioni prive di senno.

Leggiamo quelle del candidato alla presidenza degli Usa, Donald Trump, sui risultati elettorali. Dichara: frode in corso, ho vinto io. Ma se c'è una frode come fa a vincere? Occorre contare i voti, dice, poi bloccare la conta dei voti. Ma se si vuole contare i voti è perché si ritiene che qualcuno frodi e, poi, perché non si vuole più contarli?
Costui è il capo della maggiore potenza economica, politica e militare della Terra.

Passiamo all'Europa, dove un ministro ungherese ha dichiarato che la vittoria del candidato democratico Biden è dovuta al sostegno di Soros, ma si sa, al premier Orban non garba Soros, e ciò dopo aver usufruito personalmente di borse di studio pagate dallo stesso Soros.

In Italia, l'elezione di Trump nel 2016 fu salutata da Beppe Grillo con "Trump ha fatto un Vday pazzesco" e la sindaca di Roma, Virginia Raggi, lo invitò nella Capitale. Oggi, silenzio. 
Invece, il sostegno a Trump lo dà Matteo Salvini che, dopo aver girato per l'Italia senza mascherina, ora la indossa con la scritta "Trump". Sarà perché il nome del negazionista Trump ha di per sé una efficacia antivirale.

Abbiamo la sensazione che Ludovico Ariosto dovrà invitare Astolfo a compiere molti viaggi sulla Luna per recuperare "senni perduti". 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori