testata ADUC
Roma Capitale. Raggi e la damnatio memoriae
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
14 maggio 2021 9:02
 
  Damnatio memoriae è una locuzione in lingua latina che significa letteralmente "condanna della memoria". Nel diritto romano indicava una pena consistente nella cancellazione di qualsiasi traccia riguardante una persona, come se essa non fosse mai esistita.

Questa pena deve essere stata applicata dalla attuale sindaca di Roma, Virginia Raggi2 alla precedente Raggi1.

Ci è tornata in mente questa pena leggendo le congratulazioni della sindaca per la conferma a presidente del Coni, di Giovanni Malagò. Noi ricordiamo che, ai tempi della proposta di candidatura di Roma ai giochi olimpici, nel 2016, la Raggi apostrofava Malagò con "è criminale pensare alle Olimpiadi". Raggi, inoltre, per sfregio, tenne il presidente del Coni in camera di attesa, mentre pranzava in trattoria.

Da candidata, la Raggi dichiarava con tono perentorio "Chiederemo il pagamento delle tasse degli immobili a uso commerciale di proprietà degli enti religiosi". Si sosteneva che su 12mila unità immobiliari, pari a un imponibile di oltre 6 miliardi, l'evasione vaticana di Imu e Tari era sistematica. Siamo in attesa come è andata a finire e, nel frattempo, i contribuenti romani pagano la più alta addizionale Irpef d'Italia.

Sul suo predecessore, Ignazio Marino, la critica era sfociata nell'ingiuria, quando la consigliere Raggi si faceva ritrarre in Aula con le arance, a significare il carcere per il primo cittadino romano. Oggi, dice che si è pentita. "Sbagliai su Marino, ora parlerò ai suoi elettori", dichiara.

Possiamo fermarci qui.

Quello che è evidente e che la sindaca Raggi ha iniziato la campagna elettorale, puntando agli imprenditori, e ai loro media, alla Chiesa cattolica e.. agli elettori di Marino, cioè del PD.

Così, Raggi2 ha cancellato Raggi1.

 Damnatio memoriae.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori