testata ADUC
Aree condominiali
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
20 giugno 2019 0:00
 
Buongiorno, vorrei porre alla vostra gentile attenzione questo quesito; abito in una casa bifamiliare con due appartamenti,io abito al piano superiore, l'inquilina del piano di sotto frequentemente e in sua assenza manda il suo ex marito, che non abita con lei ma viene da fuori, ad occuparsi del giardino e cortile comune invadendo in maniera costante gli spazi comuni con attrezzi e canna dell'acqua, d'estate questo comportamento e' all'ordine del giorno e io mi sento depredato della mia libertà di utilizzare l'entrata del box e del cortile, praticamente l'inquilina e il suo incaricato si sentono in diritto di fare ciò come fossero i proprietari esclusivi del giardino e cortile, e' giusto un comportamento simile? Grazie per l'eventuale risposta.
Rosario, dalla provincia di CR

Risposta:
l'occupazione da lei citata è funzionale alla manutenzione del verde comune? cerchi un accordo sulle date e orari degli interventi
Se invece, nonostante i richiami, le viene impedita la libertà di accesso al box, Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Nel caso in cui la società non accolga la sua richiesta, può scegliere se attivare un tentativo di conciliazione stragiudiziale presso la camera di commercio o il Giudice di Pace, oppure adire le vie legali. Qui le schede sull'argomento:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+camera+commercio_11797.php
http://sosonline.aduc.it/scheda/giudice+pace_15959.php
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori