testata ADUC
Violazione di domicilio
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
19 settembre 2020 0:00
 
Egregio avvocato, la scorsa settimana uno dei proprietari della villetta in cui vivo è entrato nel mio giardino e ne ha fotografato il contenuto.
Successivamente mi ha inviato una mail, mettendo in copia anche il mio vicino, lamentandosi del modo in cui "mantengo" lo stesso. Tale proprietario si professa anche amministratore del condominio (composto da sole 4 villette) nonostante io non abbia mai letto nessuna carta o avviso in merito.
Il giardino, da come può vedere nella foto che le allego, non è visibile dalla strada e nemmeno dal cortile condominiale, essendo coperto da grossi alberi.
La mia domanda è questa: posso affermare che il proprietario, con il suo ingresso non avvisato nè autorizzato, ha commesso reato di violazione di domicilio art. 614 c.p.? Avendo scattato anche delle fotografie ad un luogo non accessibile al pubblico, sussiste anche il reato di interferenza illecita nella vita privata art. 615bis c.p.? In attesa di un suo cortese riscontro, cordialmente saluto. Gennaro, dalla provincia di MI

Risposta:
se il giardino è di sua proprietà e non arreca danni al decoro dell'edificio, qualunque interferenza altrui sull'uso e sull'aspetto è irrilevante e non provoca obblighi da parte sua.
Per quanto riguarda l'aspetto penale, può fare un esposto alle forze dell'ordine per interferenze illecite nella vita privata (art. 615 bis c.p.), lasciando all'A.G.O. la valutazione del caso.
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori