testata ADUC
Cryptomonete e casinò per riciclare proventi illeciti in Asia dell'est e del sud-est
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
16 gennaio 2024 14:50
 
Secondo un nuovo rapporto delle Nazioni Unite pubblicato lunedì 15 gennaio, i casinò e le criptovalute sono diventati parti essenziali delle infrastrutture bancarie sotterranee e di riciclaggio di denaro nell’Asia orientale e sud-orientale, alimentando la criminalità organizzata transnazionale nella regione.

Lo studio, intitolato “Casinos, Money Laundering, Underground Banking and Transnational Organized Crime in East and Southeast Asia: A Growing Hidden Threat”, evidenzia il legame tra casinò online illegali, e-junkets e scambi di criptovaluta che hanno proliferato negli ultimi anni, insieme a l’aumento della criminalità transfrontaliera in tutta la regione.

"I casinò e le relative attività bancarie sono stati per anni veicoli di attività bancarie sotterranee e riciclaggio di denaro, ma l'esplosione di piattaforme di gioco online non regolamentate e di scambi di criptovalute ha cambiato le regole del gioco", ha affermato il rappresentante regionale dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga. e Crime (UNODC) per il Sud-Est asiatico e il Pacifico, Jeremy Douglas.

“L’espansione dell’economia illecita ha richiesto una rivoluzione tecnologica nel sistema bancario sotterraneo per consentire transazioni anonime più rapide, commistione di fondi e nuove opportunità di business per la criminalità organizzata. Lo sviluppo di soluzioni digitalizzate e scalabili basate su casinò e criptovalute ha stimolato l’ambiente imprenditoriale criminale in tutto il sud-est asiatico, e in particolare nella regione del Mekong”, ha affermato Douglas.

Meccanismi bancari clandestini
Il rapporto rileva che in “innumerevoli casi recenti”, i casinò online e le attività correlate sono stati utilizzati dai principali gruppi della criminalità organizzata per spostare e riciclare enormi volumi di valuta fiat sostenuta dallo stato e di criptovalute, creando di fatto canali per integrare miliardi di proventi criminali nel sistema finanziario.

Allo stesso tempo, la creazione e il successo di questi schemi bancari sotterranei hanno contribuito all’espansione dell’economia illecita più ampia della regione, attirando a sua volta nuove reti, innovatori e fornitori di servizi nell’ecosistema criminale.

I casi esaminati evidenziano inoltre come gli operatori di casinò online illegali abbiano diversificato le proprie linee di business includendo frodi informatiche e riciclaggio di criptovalute, con ampie prove di influenza della criminalità organizzata all'interno dei casinò resort, delle zone economiche speciali e delle aree di confine, comprese quelle controllate da gruppi armati in Myanmar per nascondere attività illecite.

"I gruppi della criminalità organizzata si sono concentrati dove vedono vulnerabilità, e i casinò e le criptovalute hanno dimostrato di essere il punto di minor resistenza", ha aggiunto Douglas.

Ha osservato che “le operazioni contro i sindacati in paesi come la Cambogia e le Filippine hanno causato sfollamenti parziali, e abbiamo visto i criminali spostare le infrastrutture in altri luoghi in cui vedono opportunità – essenzialmente dove si aspettano di poterne beneficiare e non essere ritenuti responsabili”. , in aree remote al confine con il Mekong e recentemente altrove.

Migliaia di gruppi online cosiddetti “grigi e neri”
L'analisi dell'UNODC stima che all'inizio del 2022 esistessero più di 340 casinò terrestri con e senza licenza nel sud-est asiatico, la maggior parte dei quali si è spostata online per offrire servizi di streaming con croupier dal vivo e vari servizi di scommesse proxy.

Secondo gli ultimi dati di settore disponibili, si prevede che il mercato formale del gioco d’azzardo online raggiungerà oltre i 205 miliardi di dollari entro il 2030, con la regione Asia-Pacifico che rappresenterà la quota maggiore di crescita del mercato tra il 2022 e il 2026, pari al 37%. Lo studio descrive diversi sviluppi politici e misure di applicazione implementate dai governi della regione per combattere la fuga di capitali illegali dai casinò, la corruzione e il riciclaggio di denaro che sono in parte alla base di queste tendenze.

La nota di orientamento tecnico descrive inoltre i meccanismi, le complessità e i fattori trainanti dei servizi bancari sotterranei nella regione. È stato sviluppato da un'approfondita revisione e analisi di accuse penali, fascicoli, documenti giudiziari, relative divulgazioni pubbliche e altri dati raccolti in consultazione con autorità e partner per più di un anno.

Il suo sviluppo include mappatura e analisi approfondite di migliaia di cosiddetti gruppi online "grigi e neri", inclusi forum e mercati del web sia chiaro che oscuro, utilizzati per attività illecite.

Rafforzare le normative e i controlli
Lo studio fornisce anche un elenco di raccomandazioni volte a rafforzare la conoscenza e la consapevolezza, la legislazione e le politiche, nonché le risposte di attuazione e regolamentazione nella regione, per aiutare i governi ad affrontare la situazione.

“È chiaro che il divario tra criminalità organizzata e forze dell’ordine sta crescendo rapidamente. Se la regione non riesce ad affrontare questo panorama criminale, le conseguenze si faranno sentire in tutto il sud-est asiatico e oltre, poiché i criminali cercheranno di reinvestire i loro profitti e innovare le loro operazioni", ha affermato Benedikt Hofmann, vice rappresentante regionale dell'UNODC, per il quale il rapporto "si rivelerà un utile riferimento per un impegno più profondo tra i paesi del sud-est asiatico, l’UNODC e i partner internazionali”.

"A questo punto, stiamo solo grattando la superficie", ha detto Hoffman.

(ONU-Info del 15/01/2024)

 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS