testata ADUC
Firenze si gioca tutto sulle elezioni, anche la credibilità. Le norme Airbnb
Scarica e stampa il PDF
22 marzo 2024 11:51
 

Il Sindaco ha deciso di “sospendere" la norma che metteva un freno al dilagare degli Airbnb nel centro  storico. Troppi ricorsi al Tar - dice Dario Nardella - per cui è meglio vedere cosa dirà la giustizia grossomodo un mese prima delle elezioni.

Per capire: Il Sindaco teme che la bocciatura del Tar possa avere influenza negativa sulla maggioranza che oggi governa la città e che si ripropone per la prossima amministrazione. L’inserimento della norma anti-Airbnb nel piano urbanistico, che si vota nei prossimi giorni, se bocciata poi dal Tar, rimetterebbe in discussione il piano stesso. Per cui è meglio essere “neutrali” in merito e, nel caso, non subire una pronuncia negativa… “anche noi avevamo dei dubbi…”. E se i ricorsi fossero respinti, l’attuale maggioranza potrebbe riproporre la norma “siamo sempre pronti nel rispetto della legge…”.

Insomma, le elezioni e il consenso prima di tutto, per il resto… dipende…. Poi dice che le persone non vanno a votare…. 

La norma della discordia fiorentina rimane intanto in vigore, per cui continua il divieto di iscrizione degli immobili nei registri per gli affitti brevi.

Gli effetti di questa norma sono molto propagandistici, visto che in città continua a crescere l’espulsione dei residenti, i prezzi di tutto alle stelle e la sua trasformazione in una Disneyland del Rinascimento.

Qui il video sul canale YouTUbe di Aduc

 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS