testata ADUC
Pillola contraccettiva senza ricetta. Non in Italia... tranquille...
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
9 marzo 2024 15:42
 
L’approvazione nel 2023 da parte della Food and Drug Administration della prima pillola anticoncezionale da banco, chiamata Opill, ha ampliato le opzioni per le persone che cercano di prevenire la gravidanza.

Il 4 marzo 2024, il produttore della pillola, Perrigo Company, ha annunciato di aver iniziato a spedire Opill e che i consumatori possono aspettarsi di vederlo sugli scaffali entro la fine del mese.

The Conversation, in un articolo dell'8 marzo, ha chiesto a Sarah Lynch, un'esperta farmaceutica della Binghamton University, State University di New York, di rispondere ad alcune delle domande chiave che le persone hanno sul nuovo contraccettivo da banco.

Come funziona Opill per prevenire la gravidanza?
Opill contiene norgestrel, che è una forma sintetica dell'ormone progesterone. Il progesterone funziona in diversi modi per prevenire la gravidanza. Innanzitutto, addensa il muco nella cervice, il che rende difficile per lo sperma entrare nell'utero e fecondare un ovulo. In secondo luogo, assottiglia il rivestimento dell’utero, rendendolo meno ospitale per l’impianto di un ovulo fecondato. E in terzo luogo, può impedire l’ovulazione, o il rilascio dell’ovulo, nella maggior parte delle persone.
Opill, come molte altre pillole anticoncezionali a base di solo progestinico, deve essere assunta ogni giorno alla stessa ora per prevenire la gravidanza. Questo perché i livelli di progestinico devono rimanere elevati per essere efficaci.
Se una dose di Opill viene assunta anche con tre ore di ritardo, o se si verificano vomito o diarrea entro quattro ore dall'assunzione della dose, una persona deve evitare i rapporti sessuali o utilizzare qualche forma di contraccezione non ormonale per due giorni. Anche se sono necessari solo circa due giorni perché il farmaco raggiunga un livello efficace, lo sperma può rimanere fertile nel tratto riproduttivo femminile fino a cinque giorni dopo il rapporto, il che significa che è importante assumere questo farmaco regolarmente sia prima che dopo rapporto non protetto.

Quanto è efficace Opill?
Se usato esattamente come indicato, Opill è efficace al 98%. Ciò lo rende l'opzione contraccettiva senza prescrizione più efficace.
I tassi di efficacia dei contraccettivi vengono misurati in base al fallimento contraccettivo. Se 100 donne utilizzano un contraccettivo efficace al 91% in un anno, si stima che nove donne che utilizzano tale metodo rimarranno incinte nello stesso anno.
È importante distinguere tra “uso perfetto” e “uso tipico” quando si parla di efficacia. L’“uso perfetto” si riferisce all’utilizzo di un metodo in modo coerente e corretto, mentre l’“uso tipico” rappresenta l’efficacia tra tutte le persone che utilizzano il metodo, compresi coloro che non lo utilizzano in modo coerente o corretto. L’efficacia del 98% si è verificata nelle condizioni di “uso perfetto” di uno studio clinico. Le pillole anticoncezionali hanno generalmente un’efficacia compresa tra il 91% e il 93% in condizioni di “uso tipico”.

Opill è sicuro per la vendita al banco?
Prima dell’approvazione di Opill negli Stati Uniti, la pillola anticoncezionale era già disponibile senza prescrizione medica in più di 100 paesi in tutto il mondo. Lo stesso farmaco contenuto in Opill, il norgestrel, è stato utilizzato in modo sicuro ed efficace per il controllo delle nascite dal 1973.
Affinché un farmaco possa essere venduto senza prescrizione medica negli Stati Uniti, deve prima essere esaminato e approvato dalla Food and Drug Administration. La FDA garantisce che il prodotto possa soddisfare diverse condizioni per un uso sicuro: i consumatori devono essere in grado di utilizzarlo in modo appropriato per le condizioni autodiagnosticate; non dovrebbero aver bisogno della guida di un operatore sanitario per usarlo in modo sicuro ed efficace; e il farmaco deve avere un basso potenziale di uso improprio e abuso. La FDA richiede inoltre che i produttori di farmaci da banco seguano specifici requisiti di etichettatura e includano informazioni sull’uso del farmaco, avvertenze, scopo e indicazioni.
Norgestrel ha dimostrato di essere sicuro per la maggior parte delle donne. Tuttavia, non dovrebbe essere utilizzato da coloro che attualmente hanno o hanno mai avuto un cancro al seno, perché alcuni tumori al seno sono sensibili agli ormoni e, in alcuni casi, gli ormoni portano ad un aumento della crescita dei tumori. Le persone non dovrebbero usare Opill anche se sono incinte o stanno assumendo alcuni farmaci usati per convulsioni, tubercolosi, HIV / AIDS o ipertensione polmonare perché il norgestrel potrebbe non funzionare in modo altrettanto efficace se assunto con questi farmaci.

Un medico non dovrebbe essere coinvolto nella scelta del controllo delle nascite?
Per ottenere una prescrizione per qualsiasi tipo di prodotto contraccettivo ormonale è tradizionalmente necessaria una visita medica da parte di un operatore sanitario. Gli screening possono includere il pap test, l'esame pelvico, l'esame clinico del seno e il test per le malattie sessualmente trasmissibili. Sebbene importanti, le principali organizzazioni mediche come l'American College of Obstetricians and Gynecologists affermano che questi screening non sono richiesti prima di utilizzare in sicurezza la contraccezione ormonale.
Anche prima dell’approvazione di Opill, le persone avevano la possibilità di separare gli esami di screening dall’accesso alla prescrizione. Un modo è stato attraverso la telemedicina. Una revisione del 2018 di diverse piattaforme di telemedicina online ha rilevato che queste aziende sono ancora in grado di effettuare screening per un uso sicuro e fornire raccomandazioni sicure sul controllo delle nascite senza un esame di persona. In più di 20 stati attualmente si consente ai farmacisti di fornire contraccettivi su prescrizione sulla base di un questionario di autovalutazione e di uno screening della pressione arteriosa.
Le persone che desiderano utilizzare qualsiasi tipo di farmaco senza prescrizione dovrebbero assicurarsi di conoscere la propria storia medica e quali farmaci assumono. Dovrebbero rivedere attentamente le informazioni sull'etichetta e, se hanno domande, chiedere al proprio farmacista o contattare il proprio medico di base.

Opill ha effetti collaterali?
Alcuni degli effetti collaterali più comuni di Opill includono nausea, tensione mammaria, aumento dell'appetito, acne, affaticamento e mal di testa, che sono simili agli effetti collaterali di altri prodotti anticoncezionali ormonali. Con la maggior parte dei contraccettivi ormonali, questi effetti collaterali diminuiscono nel tempo.
Opill non contiene estrogeni, come fanno alcune altre pillole anticoncezionali ormonali. Gli estrogeni svolgono un ruolo nella regolarità mestruale, quindi le persone che usano Opill potrebbero avvertire un sanguinamento vaginale più irregolare. Ma alcuni individui che usano Opill possono avere meno sanguinamento o smettere del tutto di sanguinare durante l'assunzione delle pillole.
Una preoccupazione comunemente sollevata riguardo alla sicurezza del controllo delle nascite ormonale è il rischio di coaguli di sangue, come trombosi venosa profonda o embolia polmonare. Questo rischio è principalmente associato ai prodotti che contengono estrogeni oltre al progestinico.
Le pillole a base di solo progestinico come Opill non comportano alcun rischio o un rischio minimo di coaguli di sangue. Tuttavia, anche i prodotti che contengono estrogeni presentano un rischio inferiore di formazione di coaguli rispetto al rischio durante la gravidanza o il periodo postpartum.

Quanto sarà conveniente?
Opill sarà disponibile per l'acquisto presso molti dei principali rivenditori entro la fine di marzo. Il prezzo al dettaglio suggerito dal produttore è di 19,99 dollari per una fornitura di un mese o di 49,99 dollari per una fornitura di tre mesi. L'azienda fornirà opzioni per l'acquisto online di una fornitura di uno, tre o sei mesi e offrirà anche servizi di abbonamento.
La disponibilità da banco di Opill aumenterà senza dubbio l’accesso a coloro che stanno cercando di prevenire una gravidanza senza accesso, interesse o tempo per consultare un operatore sanitario.
Tuttavia, si teme che i costi possano essere proibitivi per alcuni. L'Affordable Care Act attualmente impone la copertura assicurativa di alcuni prodotti contraccettivi soggetti a prescrizione approvati dalla FDA, ma non richiede la copertura delle opzioni senza prescrizione. Un gruppo di governatori e sostenitori della salute riproduttiva ha rilasciato una dichiarazione congiunta chiedendo un’espansione dell’ACA per includere i contraccettivi da banco.
Alcune persone potrebbero essere in grado di utilizzare conti di risparmio sanitario e conti di spesa flessibili per acquistare Opill. Perrigo ha inoltre annunciato che intende offrire un programma di assistenza ai pazienti.

Opill è adatto a me?
Opill rappresenta solo un tipo di controllo delle nascite. Oltre ad altre opzioni senza prescrizione medica come preservativi e spermicidi, esistono anche opzioni su prescrizione tra cui pillole ormonali, anelli vaginali e cerotti transdermici. Alcuni individui potrebbero preferire un contraccettivo reversibile a lunga azione, come un dispositivo intrauterino o un impianto, che dura diversi anni.
Opill non previene le infezioni trasmesse sessualmente, quindi le persone che desiderano proteggersi ulteriormente dovrebbero comunque utilizzare una sorta di metodo di barriera durante i rapporti.
Le persone alla ricerca di opzioni che non necessitano di essere assunte quotidianamente e con la massima precisione, che includano ormoni diversi o che forniscano altri benefici non contraccettivi, al momento dovranno continuare a fare affidamento sui prodotti soggetti a prescrizione.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS