testata ADUC
Coronavirus. Vaccinazione unica o due dosi? Dalla variante 'inglese' a quella 'italiana'? Confronto Regno Unito Germania
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
1 marzo 2021 12:28
 
Si apre il dibattito sul numero delle vaccinazioni: una o due dosi?

Informiamo che i tre vaccini, attualmente a disposizione, prevedono due dosi da somministrare a scadenza stabilita per avere il massimo di efficacia.

Nel Regno Unito, il governo ha deciso di far somministrare una sola dose, per raggiungere il massimo numero di persone e rimandare la seconda dose.

Nel resto della Ue e negli Stati Uniti si effettuano le somministrazioni di vaccino in due tempi, come previsto.

Vediamo come è la situazione, prendendo a campione due Stati ritenuti efficienti: Regno Unito e Germania.
I dati sono al 28.02.2021

Numero di morti per milione di abitanti per Covid
Regno Unito: 1803.
Germania:       841.

Numero di morti totali
Regno Unito: 122.849.
Germania:     70.625.

Totale dei casi di infezione
Regno Unito: 4.176.554
Germania:     2.446.063

Popolazione completamente vaccinata (due dosi), in percentuale
Regno Unito: 1,1%.
Germania: 2,4%.

Popolazione
Regno Unito: 68 milioni.
Germania:     84 milioni.

Dunque, la politica del governo del Regno Unito di somministrare una unica dose non sembra avere gli effetti desiderati, se consideriamo come linea di demarcazione i morti da Covid.

Vaccinare con una unica dose e rimandare la seconda (in particolare per i vaccini a mRNA), significa esporsi alle varianti del virus, con difficoltà di efficacia di altri vaccini.

Dopo quella "inglese" avremo la variante "italiana"?
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori