testata ADUC
Governo. Conte e il rinvio
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
19 giugno 2020 12:44
 
  Mettete sulla bilancia la drammatica situazione economica che l'Italia sta attraversando, per ora tamponata da provvedimenti emergenziali (quando funzionano) e, dall'altra, il rinvio delle decisioni sull'utilizzo dei fondi comunitari, e avrete lo sconquasso che succederà in autunno, quando il sistema economico dovrà riprendere il suo percorso, se lo riprenderà.

Ci si gingilla nell'attesa di non si sa quali eventi, puntando sull'evento mediatico che sono gli "Stati Generali".

Il tempo trascorre inevitabilmente, mentre si discute se utilizzare i fondi europei. 

Il Meccanismo europeo di Stabilità (Mes), con i suoi 36 miliardi a tasso zero, sono lì in attesa di essere usati per la sanità e, chiunque può ritenere di quanto ne abbiamo bisogno in questa fase pandemica, ma si rimanda la decisione.

Si preferisce parlare di Recovery Fund (Next Generation EU) che è di là da venire e che, per la parte dei prestiti avrà le condizionalità tanto temute per il Mes che, invece, non le ha. Qualcuno davvero pensa che i soldi a fondo perduto non saranno legati a condizionalità, ovvero, alle riforme strutturali delle quali si parla da anni? 

Qualcuno pensa che ricorrere ai titoli di stato, acquistati dalla Bce, non comporti oneri relativi agli interessi da pagare e alla restituzione del capitale a scadenza?

Per ora si parla e si rinvia.
E' un bel parlare nel Casino del Bel Respiro, all'interno di Villa Doria Pamphilj a Roma, dove sono riuniti gli Stati Generali.

Tra un Bel Respiro e l'altro, sarebbe opportuno che il premier Conte prendesse al volo il treno europeo che è già in movimento.

Lo ha ricordato anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori