testata ADUC
Governo. "Pensionatostaisereno", che ti tolgo i soldi
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
5 aprile 2019 10:25
 
  Scattano da questo mese i tagli alle pensioni.
E' l'effetto della decisione del governo lega stellato, approvato dalla relativa maggioranza parlamentare.

Si tratta dei mancati adeguamenti all'indice Istat che riguardano 5 milioni di pensionati e porterà nelle casse dello Stato qualcosa come 3,6 miliardi di euro in 3 anni (1).
Non si tratta di pensioni d'oro ma di quelle superiori a 1.522 euro lordi mensili, che equivalgono a circa 1250 euro netti. Sopra questa cifra non ci sarà l'adeguamento all'Istat, cioè alla svalutazione, con relativa decurtazione delle pensioni.

C'è un problema in più: i pensionati, oltre a non vedersi adeguata la pensione, dovranno restituire quanto percepito nei primi tre mesi di quest'anno durante i quali, invece, c'è stato l'adeguamento Istat.

Nel nostro Paese ci sono circa 16 milioni di pensionati, dei quali circa 8 milioni non hanno versato contributi in relazione alla propria pensione (2), per cui sono a carico della fiscalità generale, cioè delle tasse pagate dalle imprese e dai cittadini, comprese quelle versate dai pensionati veri e propri, ai quali si sottrae l'adeguamento della propria pensione alla svalutazione, dopo aver pagato le tasse anche per gli 8 milioni di pensionati che non hanno versato contributi previdenziali né pagano tasse.

"Pensionatostaiseremo", dice questo governo, che ti toglie i soldi.

NOTE
(1) https://www.aduc.it/comunicato/governo+pensioni+indicizzazioni+sottratti+ai_29017.php
(2) Pensioni sociali, assistenziali e di integrazione al minimo.
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori