testata ADUC
Il futuro dell’Italia. Lo show di Musk, Sunak e Rama. Cronache
Scarica e stampa il PDF
Editoriale di Vincenzo Donvito Maxia
17 dicembre 2023 11:30
 

 Mi domando se qualcuno, in buona fede, abbia potuto credere alla sortita di Musk alla festa di FdI a Castel sant’Angelo: l’Italia "è un buon posto dove investire, ma dovete fare più figli", e lo ha detto dopo essere salito sul palco con un figlio sulle spalle.  Ricordiamo che Musk ha tanti figli, alcuni dei quali sono stati concepiti col cosiddetto utero in affitto, che la maggioranza in carica in Italia (FdI e alleati) ha legiferato essere “reato universale”. Ricordiamo che, intervistati dalla Rai sul fatto che Musk ha figli con utero in affitto e che si fa le canne (comportamento che il governo vuole criminalizzare più di quanto già non lo sia), alcuni giovani della festa, facendo spallucce hanno farfugliato: “sono cose che si fanno da ragazzi, per goliardia”....  (fare figli…). Poi Musk ha aggiunto che ci vogliono più immigrati (ovviamente regolari) per  compensare i pochi figli… ovazione di presenti e media… ma la maggioranza isituzionale italiana in merito è talmente in alto mare che ha grossi problemi con l’arrivo massiccio di immigrati clandestini che non sa dove mettere e come gestire… proprio perché non fa leggi all’altezza della situazione.
E quindi? Sembra proprio che Musk sia andato a questa festa per ingraziarsi le istituzioni e porre le basi per i suoi prossimi investimenti in Italia. Baci, abbracci e inchini.

Poi c’è il capo del governo britannico Sunak, che è andato a dire le stesse cose di Musk sull’immigrazione. Baci, abbracci e applausi. Seguito dal capo del governo albanese Rama. Entrambi, con le rispettive politiche sui migranti, hanno non pochi problemi: in Uk il progetto di parcheggiare in Rwanda i migranti è stato bocciato dalla Corte Suprema; in Albania, la Corte Costituzionale ha sospeso la costruzione sul loro territorio di alcuni centri di accoglienza pagati e gestiti dall’Italia. 

Ma la nostra premier ci ha molto tenuto a farsi vedere abbracciata con entrambi nel palazzo del Governo: Uk che, dopo la Brexit, non è più Ue e Albania che, pur di ingraziarsi qualcuno per un suo possibile ingresso in Ue, sembra disposto a tutto (il premier Rama ha anche detto, per elogiare Meloni, della giustezza di un sovranismo europeo piuttosto che nazionale). 

Abbracciati a Meloni non c’erano il francese Macron e il tedesco Scholz e il polacco Tusk e lo spagnolo Sanchez, ma il brexiter Sunak e il genuflesso Rama, mentre nella festa romana, accolto con baci e abbracci, c’era lo spagnolo Abascal del partito Vox che vuole appendere per i piedi il capo del suo governo, Sanchez, presidente di turno del consiglio dell'Ue. 

La politica è finzione? Sì e no. Dice spesso una cosa e poi il suo contrario, ma quando poi la si va ad osservare con maggiore attenzione e si fanno un po’ di collegamenti, qualcosa appare più chiaro. E ognuno ha elementi per valutare come il nostro governo sta costruendo il futuro dell’Italia.

Qui il vodeo sul canale YouTube di Aduc
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
EDITORIALI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS