testata ADUC
L’irriverente e i telefonini visti dalla ‘vetrina sul cortile’
Scarica e stampa il PDF
L'irriverente di Redazione
7 ottobre 2021 15:07
 
L’osservatorio “La vetrina sul cortile” * ci consente di delineare il rapporto tra persone e telefonino. La vetrina è quella della sede Aduc nel centro di Firenze, ztl e trafficata di pedoni e mezzi di vario tipo. Seduti alla scrivania, guardati attraverso il vetro da chi passava e guardando sulla strada, ribattezzata cortile per l’occasione come se fossero i pedoni in una sorta di spazio confinato, abbiamo contato i pedoni tra le ore 13 e 14, un’ora.
Sono passati 704 pedoni
di questi
372 non avevano visibilmente un telefonino
332 avevano visibilmente un telefonino, in mano o usandolo in vario modo.

E’ altamente probabile che quasi tutti i 372 “senza” avessero un telefonino in tasca o in borsa, ma quel che conta è che erano in maggioranza ed hanno dimostrato di essere pedoni nel pieno possesso della facoltà di bipedi in movimento, senza necessità di una guida o distrazione elettronica. Gli altri 332 “con” sembra che non avessero voglia di esser soli.

Ci aspettavamo numeri invertiti e con abbondanza di “portatori visibili”… e invece no! Certo, siamo quasi pari, ma diamo fiducia all’individuo pedone, ché sa essere anche solo con se stesso, magari sorridendo e guardando con curiosità gli altri individui che incontra.

Lasciamo a sociologi, psicologi e antropologi le eventuali analisi, o spunti per migliori ricerche.

* ispirato a “La finestra sul cortile”, film cult di Alfred Hitchcock
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
L'IRRIVERENTE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS