testata ADUC
 GIAPPONE - GIAPPONE - Cannabis terapeutica. Camera Bassa ha legalizzato
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
15 novembre 2023 17:29
 
Martedì 14 novembre la Camera bassa del Giappone ha approvato un disegno di legge per legalizzare i prodotti medici a base di cannabis, chiarendo al tempo stesso il divieto nazionale sull’uso di altri tipi di marijuana.
Il disegno di legge, che prevede la revisione delle leggi correlate, è stato inviato lo stesso giorno alla Camera Alta. Se approvate, le modifiche previste nel disegno di legge entreranno probabilmente in vigore entro la fine del prossimo anno.

Il disegno di legge aprirebbe la strada per consentire l’uso clinico di Epidiolex, che contiene cannabidiolo, un principio attivo presente nella pianta di cannabis. Il prodotto è stato approvato negli Stati Uniti e in Europa per il trattamento dell’epilessia grave.

In Giappone è attualmente in corso uno studio clinico di Epidiolex da parte di GW Pharma.

Il disegno di legge, presentato dal Ministero della Salute, colmerebbe anche una lacuna nella Legge sul controllo della cannabis del 1948, che vieta il possesso, il commercio e la coltivazione di piante e prodotti a base di cannabis, ma non contiene un riferimento specifico al loro utilizzo.

Con le revisioni previste, la cannabis verrebbe aggiunta come sostanza vietata ai sensi della legge sul controllo degli stupefacenti e degli psicotropi. Una violazione della legge sarebbe punibile fino a sette anni di reclusione.

Martedì, nella sessione plenaria della Camera bassa, i deputati di tutti i partiti, tranne quelli del Partito comunista giapponese e di Reiwa Shinsengumi, hanno votato a favore del disegno di legge.

"Ci auguriamo che, attraverso questo disegno di legge, si apra la strada affinché i pazienti affetti da epilessia intrattabile possano utilizzare farmaci derivati dalla pianta di cannabis, contribuendo a migliorare la loro qualità di vita", ha detto il segretario capo del gabinetto Hirokazu Matsuno dopo che il disegno di legge è stato approvato alla camera bassa. . “Allo stesso tempo, speriamo che il disegno di legge ci aiuti a reprimere l’uso e il possesso illeciti (di cannabis) e a prevenirne l’abuso”.

Il governo rimane fermamente contrario all’uso della marijuana per uso ricreativo, sostenendo che si tratta di una “droga di passaggio” verso altre droghe illegali. Gli esperti medici sono divisi su questa teoria.

Considerata la secolare, anche se in declino, tradizione del paese di coltivazione della cannabis per la sua fibra, la legge sul controllo della cannabis ha evitato di fare riferimento all’uso di cannabis per risparmiare ai coltivatori di canapa da procedimenti penali nel caso in cui inalassero accidentalmente cannabis durante la raccolta della pianta.

In pratica, il governo ha mantenuto una politica di tolleranza zero. La polizia ha intrapreso azioni aggressive contro persone sospettate di usare la pianta contenente tetraidrocannabinolo, una sostanza chimica psicoattiva che produce uno sballo, come visto nei recenti arresti di due studenti della squadra di football americano della Nihon University.

Venerdì scorso, durante una sessione di deliberazione del disegno di legge nella commissione Salute, Lavoro e Welfare della Camera, alcuni testimoni esperti si sono opposti alla criminalizzazione del “consumo” di cannabis, affermando che la misura penalizzerebbe eccessivamente i giovani delinquenti e li ostracizzerebbe, rendendo così difficile il loro reinserimento nella società.

Alla fine, il disegno di legge ha avuto il via libera dalla commissione con un voto a maggioranza, ma è stata aggiunta una risoluzione che chiede al governo di creare un sistema di sostegno per chi delinque in materia in modo che possano ricevere formazione sulla prevenzione dell’abuso di droga, riabilitazione e assistenza nella ricerca di lavoro.

(The Japan Times del 14/11/2023)

 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS