testata ADUC
 COLOMBIA - COLOMBIA - Deforestazione. 13% dovuta a coltivazione coca
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
10 settembre 2023 17:34
 
Durante la sua partecipazione alla Conferenza Latinoamericana e dei Caraibi sulla Droga, il Ministro dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile, Susana Muhamad, ha assicurato che “gli impatti ambientali delle coltivazioni per uso illecito in Colombia hanno a che fare con l’apertura della frontiera agricola e con un processo di aumento della deforestazione. Si stima che, ogni anno, il 13% della deforestazione abbia a che fare con questo tipo di colture. “Siamo di fronte a un fenomeno multicriminale in cui il riciclaggio di denaro viene utilizzato per l’accaparramento di terre in Amazzonia”.

Durante l’incontro, Muhamad ha anche sottolineato che per affrontare questo problema è necessaria una politica globale sulla droga, come quella su cui sta attualmente lavorando il governo, che affronti il ??principale fallimento sistematico di cui il paese ha sofferto: la mancanza di presenza permanente dello Stato nel territori.

“Gli impatti sono importanti, ma penso che il problema qui debba essere visto in modo complesso e ampio e comprendere che sostenere un processo per fermare la deforestazione implica, indiscutibilmente, una politica globale sulla droga. La nostra politica è costruita dal basso e di pari passo con le comunità. Abbiamo un cambiamento rispetto alle politiche precedenti che criminalizzavano i coltivatori di coca”, ha affermato.

Allo stesso modo, il Ministro ha ratificato l'impegno del governo a fermare la deforestazione e ha presentato i progressi compiuti dal portafoglio ambientale in questo senso: "dalla Politica ambientale stiamo lavorando ad una visione in cui il riconoscimento dei cittadini, che sono stati spinti dalla violenza, dalla guerra e dall'economia illecita ai confini, alle periferie della frontiera agricola, possono essere integrati nello Stato di diritto sociale e generare una governance territoriale che ci permetta, a sua volta, di generare conservazione ambientale", ha affermato.

*Potrebbe essere interessante il pesce mano, una specie considerata estinta, riapparsa in Australia e che ha generato capacità e alternative di sviluppo per le comunità, oltre ad aumentare la governance territoriale, creare patti politici con una visione complessiva del territorio, rafforzare l'economia della biodiversità, promuovere il ripristino ecologico ed effettuare un forte monitoraggio della capitale che favorisca grandi operazioni di disboscamento, tutte azioni portate avanti da Minambiente".

“Con l'UIAF (Unità di informazione e analisi finanziaria) abbiamo creato un'unità per i reati ambientali. Ciò è fondamentale per la credibilità del processo sul territorio”, ha sottolineato Muhamad.

Avanzano le misure nel Parco Nazionale dei Farallones
Durante la sua visita nel capoluogo della Valle, il Ministro ha monitorato l'impatto dell'estrazione mineraria illegale nel Parco Nazionale dei Farallones, in collaborazione con il Governo della Valle del Cauca, il Comune di Cali, il Ministero della Difesa, l'Autorità Regionale Autonoma Corporazione della Valle del Cauca, Polizia Metropolitana e Carabineros, Esercito e Parchi Naturali Nazionali.
Il parco dei Farallones è un ecosistema strategico per l'approvvigionamento idrico nei diversi comuni del dipartimento.
“Il Ministero della Difesa sta già lavorando a un piano operativo. È inoltre necessario rafforzare la presenza istituzionale e la governance del Parco. Le attività minerarie implicano la contaminazione da mercurio, soprattutto nei sedimenti, e dobbiamo agire rapidamente affinché questa contaminazione non raggiunga le fonti d’acqua”, ha affermato Muhamad.

(El Nuevo Signo del 10/09/2023)

 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS