testata ADUC
Consumatori: fiducia in crescita. Un assegno in bianco al governo
Scarica e stampa il PDF
6 febbraio 2024 12:58
 

L’indice di fiducia dei consumatori cresce e raggiunge la quota più alta da giugno 2023, e altrettanta crescita anche per la fiducia delle imprese. 
I consumatori pensano “positivo” per l’oggi, ma sul futuro sono abbastanza restii, visto che tutte le variabili migliorano tranne le opinioni sull’opportunità/possibilità di risparmiare e di quelle sulla convenienza all’acquisto di beni durevoli.

E’ la prima reazione ad un mercato in attesa di vedere che cosa accade dopo l’approvazione della legge di Bilancio 2024 che, purtroppo, non è stata promettente e lungimirante visto che i provvedimenti più importanti (15 miliardi per la riduzione del cuneo fiscale e dell’Irpef, più della metà dei complessivi 28 miliardi) sono in deficit e temporanei (solo per il 2024). 

E i primi fatti, i trattori che marciano su Roma e che è ancora presto per valutare una conseguenza su indici come quello della fiducia, non promettono.

Di fatto, i consumatori è come se avessero al momento firmato un assegno in bianco al governo.

Qui il video sul canale YouTube di Aduc


 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS