testata ADUC
Decreto Ristori quater, novità per la rottamazione cartelle e il saldo e stralcio
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
7 dicembre 2020 11:56
 
Nel recente decreto ristori quater, Dl 157/2020 entrato in vigore il 30/11/2020, oltre a varie proroghe fiscali di interesse delle imprese, vi sono novità per quanto riguarda la rottamazione e il saldo e stralcio.

Rottamazione “ter” e “saldo e stralcio”
Innanzitutto vengono dilazionati ulteriormente i termini di pagamento rispetto a quanto previsto dal decreto “cura italia” (dl 18/2020). Le rate da corrispondere per la “rottamazione ter” e per il “saldo e stralcio” del 2020, già spostate al 10 dicembre 2020, vengono ulteriormente prorogate al 1 marzo 2021.

Nuova rateizzazione
Per quanto riguarda la rateizzazione del pagamento delle cartelle, viene aperto un nuovo termine, che scade a fine 2021, entro il quale è possibile presentare domanda a condizioni particolari che sono
- temporanea situazione di obiettiva difficoltà da documentare nel caso in cui le somme iscritte a ruolo siano di importo superiore a 100.000 euro (prima questo limite era di 60mila euro);
- decadenza dalla rateizzazione che scatta nel caso di mancato pagamento di 10 rate anche non consecutive (in precedenza erano 5);
- anche in caso di decadenza si può comunque ottenere la dilazione presentando la richiesta entro Dicembre 2021, senza necessità di saldare le rate scadute alla data di presentazione. Possono presentare domanda di rateizzazione quindi anche i decaduti accorpando vecchi e nuovi debiti in un unico nuovo piano di rientro;
- all’atto della presentazione della domanda si sospendono (almeno fino al momento dell’eventuale rigetto della stessa) i termini di prescrizione e decadenza e NON possono essere iscritti nuovi fermi amministrativi né ipoteche, né possono essere avviate nuove procedure esecutive
- il pagamento della prima rata determina l'estinzione delle procedure esecutive precedentemente avviate, a condizione che non si sia ancora tenuto l'incanto con esito positivo o non sia stata presentata istanza di assegnazione, ovvero il terzo non abbia reso dichiarazione positiva o non sia stato gia' emesso provvedimento di assegnazione dei crediti pignorati.
Si ricorda che la dilazione di pagamento è ottenibile fino a 72 rate mensili.

Informazioni dettagliate e modalità di accesso si trovano sul sito dell'Agenzia delle entrate 

A questa pagina del sito dell'Agenzia si trovano inoltre utili FAQ su tutti i provvedimenti relativi alla riscossione emanati nel periodo di emergenza sanitaria Covid-19

(1) Dl 157/2020 art.4 e art.7 (che modifica l’art.19 Del Dpr 602/73)
 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori