testata ADUC
Economia e propaganda. La micro-carità del Governo spacciata per riforme
Scarica e stampa il PDF
30 settembre 2023 12:53
 
 La carità del governo riguarda l’1-2% della popolazione. E gli altri 98-99%?


Le iniziative del governo per i meno abbienti sono presentate come provvedimenti per combattere la povertà. Vari incontri e accordi (ultimo quello del “trimestre anti inflazione”) molto mediatizzati: la carità come priorità, mentre su interventi che facciano uscire, non solo i poveri, dall’emergenza, per ora abbiamo solo parole. I soldi per questa carità, ci è stato detto che vengono presi anche dalla fiscalità della benzina, motivo per cui l’esecutivo non riduce le imposte ma, anche in questo caso, trova 80 euro di bonus da dare ai detentori della carta “dedicata a te” (inclusi quelli che non hanno un mezzo di locomozione!).

Ci siamo domandati quanti sono questi poveri che, aiutati fino a che i bonus durano, sono l’emblema della capacità del governo.

Non siamo l’Istat, per cui abbiamo preso solo le tre maggiori città italiane, ed è emerso in media che la Carta “dedicata a te” è stata erogata alll’1,86% dei residenti. Napoli 3,4%, Roma 1,1% e MIlano 1,09% (1).
Percentuali risibili considerato il 9,5% (5milioni600mila) degli italiani che vivono in condizioni di povertà assoluta. L’elemosina di 462,50 euro una tantum di carta e bonus benzina, riguarda quindi meno di due poveri su 10.

In generale, tra il 98 e il 99% dell’intera popolazione non viene lambita dalle iniziative del Governo. E sono quelli che, per esempio, stanno aspettando la riduzione del cuneo fiscale che - anticipazioni mediatiche sui redditi dei dipendenti - dovrebbe riguardare 11 milioni di lavoratori: il governo deve trovare 15 miliardi per alleviare di 7-6 punti la fiscalità pagata dagli stessi, dovendo lo Stato accollarsela prendendo fondi dalla fiscalità generale. Sì, proprio dalla fiscalità generale. Una sorta di pentola dell’oro alla base dell’arcobaleno?

Qui il video sul canale YouTube di Aduc


1 - Qui i dati Comune per Comune
Comune di Napoli
carte inviate 31.303
residenti 909.000
percentuale della popolazione 3,4
Comune di Roma
carte inviate 30.200
residenti 2.700.000
percentuale della popolazione 1,1
Comune di Milano
carte inviate 14.800
residenti 1.352.000
percentuale della popolazione 1,09


 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS