testata ADUC
La Sindrome di Potter nell'Italia del fanatico delirio
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Giuseppe Parisi
31 maggio 2008 0:00
 
(Per meglio capire, dal punto di vista clinico, cosa sta accadendo con la vicenda del piccolo Davide Marasco: clicca qui)
 
La Sindrome di Potter, e' una rara malformazione neonatale che determina   mancanza dei reni, e quindi un corollario di patologie ad esso collegate, come uno scarso sviluppo Polmonare e Scheletrico.
L'O.M.S (Organizzazione Mondiale della Sanita') elenca diverse patologie e malformazioni neonatali, per la quale nessuna fonte medica ne' sperimentale ne' tra quelle presenti e/o conosciute in letteratura, possa confermare speranza per il proseguimento della vita.
L'O.M.S. asserisce che qualsiasi attivita' e pratica medica intensiva deve essere abolita, perche' la ritiene inutile ed inopportuna, oltremodo non esiste nessuna fonte di dati scientifici sperimentali ed in letteratura mondiale, che possano far sperare in un successo verso un trapianto di reni, ogni attivita' intensiva per l'O.M.S., si configura nell'accanimento terapeutico.
Cosa e' accaduto?
 Un luminare (lo chiamiamo tale per abitudine) ha sbagliato diagnosi ma il diritto di cronaca e' impietoso, sarebbe stato importante conoscere il nome di questo grande medico, per capire meglio.
Forse per impreparazione, o per negligenza, o per tragicita' e basta, il luminare escludeva una patologia malformativa del nascituro, a differenza di un altro bravo medico di un ospedale di provincia, che non era stato creduto dalla coppia , motivo per il quale si erano recati a Roma dal luminare.
Se la diagnosi fosse stata fatta in tempo, quasi certamente la donna si sarebbe avvalsa del diritto di poter abortire, anche per risparmiare questa orribile sofferenza di questo piccolissimo essere indifeso, staccato bruscamente, da una societa' infame e delirante   dal calore della madre.
 
C'e' da dire, che in nessun Paese normale del Mondo, nessun medico si sognerebbe di   tentare terapie cruente e bestiali, come stanno facendo con questo povero essere.
Questo perche' e' scientificamente provato che la Sindrome di Potter non lascia alcuna speranza, e le terapie cruente, il tran-tran delle costosissime macchine, il luccichio di aghi e rubinetti, l'invasione ovunque di tubi e cateteri, giovano solo all'accanimento terapeutico e alla sofferenza dell'esserino e della sua famiglia.
 
Come puo' un giudice togliere la Patria Potesta', di fronte ad una coppia sconcertata che sta riflettendo per un attimo, quale potrebbe essere la strada migliore e la piu' saggia?
Un provvedimento del genere, estremo, e' opinabile solo ed unicamente nei casi in cui si palesa la perdita della vita del nascituro, non certo in una situazione come quella della Sindrome di Potter.
Ma il magistrato non e' un medico e si muove sulle conoscenze che lui ha, scambiando il caso per   un altro.
Il problema e' in quei medici che sanno bene che per il piccolissimo bebe' non c'e' alcuna speranza, e che siamo di fronte all'ennesimo accanimento terapeutico consumato con delirio.
Questo perche' la dimensione da medico si e' ristretta a laureato in medicina, da grande conoscitore del corpo, della psiche e dell'anima nel senso profondo, si e' tecnici-meccanici con le chiavi inglesi a forma di pillole e siringhe.
E quando la sapienza profonda viene sostituita dal tecnicismo e meccanicismo, puo' accadere dell'orribile come sta accadendo in queste ore, si ruba un neonato al calore della madre, e lo si sottopone a trattamenti inutili e dolorosissimi, palesemente inutili, universalmente inutili.
Dei semplici tecnici laureati in medicina, che suggeriscono al Magistrato forse un po' distratto, di strappare dal calore di chi l'ha messo al mondo.
Un caso di scuola del delirio di questo Paese, un delirio infinito che aumentera' sempre di piu'.
La mancanza di Amore e di compassione .
Cittadini a sovranita' zero.
Ancora, il "potere", tecnologia, pubblicita', approssimazione, fanatismo, quello religioso, che cresce come il prezzemolo, dappertutto, a cominciare dagli ospedali.
Questa e' pura violenza, contro l'Amore e la Scienza, una brutalita' assurda e medievale che in nessun Paese civile si sarebbe consumata.
Ma il nostro fa eccezione.
 
 
 
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori