testata ADUC
Usa. California. Giudice federale difende legge statale sulla cannabis terapeutica
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Katia Moscano
23 agosto 2008 0:00
 
Un giudice federale ha dato nuova linfa alla legge statale sulla marijuana terapeutica.
Il giudice distrettuale Jeremy Fogel, di San Jose, ha rifiutato la richiesta dell'Amministrazione Bush di rigettare l'azione legale presentata dalla citta' di Santa Cruz e dal gruppo dei sostenitori della marijuana terapeutica, i quali nel 2002 si sono visti sequestrare dagli agenti federali la marijuana terapeutica, legalmente coltivata e venduta.

Il raid di Santa Cruz fu effettuato dagli agenti federali per sequestrare la marijuana usata a fini terapeutici, posseduta legalmente dopo il referendum del 1996. Furono puniti i medici e i proprietari del sito per violazioni delle leggi federali.

La Suprema Corte e altri livelli di giudizio hanno spesso sostenuto le leggi federali, eccetto le limitazioni alla pratica medica comminate ai medici califoniani che sostengono la somministrazione terapeutica della sostanza. Ma in quest'ultima sentenza, il giudice Fogel ha espresso sostegno agli attori del processo, dichiarando che potrebbero dimostrare che il Governo federale ha ecceduto il limite dei suoi poteri, cercando di forzare lo Stato della California ad abrogare la legge sulla marijuana terapeutica.

Fogel ha citato come precedente il collega Alex Kozinski, della Nona Corte d'Appello di San Francisco, che nel 2002 sentenzio' che "Anche se il Governo federale preferirebbe che in California fosse proibita la marijuana terapeutica, non puo' forzare lo Stato a farlo".

Ha dichiarato Graham Boyd, avvocato dell'American Civil Liberties Union: "Un tribunale, per la prima volta, ha riconociuto che sono incostituziuonali i tentativi federali di minare le leggi statali".
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori