testata ADUC
Vendite al dettaglio. Tutto costa di più
Scarica e stampa il PDF
7 febbraio 2024 12:30
 

A dicembre, stime Istat , le vendite al dettaglio calano dello 0,1% in valore, ma soprattutto calano dello 0,5% in volume. Dato anomalo, visto che si tratta di un calo essenzialmente per i beni alimentari… e se c’è un mese in cui tutti si dovrebbe comprare più cibo, è proprio dicembre, ma così non è perché abbiamo meno soldi e non solo: con i soldi con cui prima si acquistava 100, a dicembre abbiamo comprato 95.

L'anomalia di dicembre, soprattutto per i beni alimentari, non trova riscontro nel complessivo 2023, con le vendite al dettaglio in crescita del 2,8%, ma essendo i volumi calati del 3,7%, abbiamo la conferma delle conferme: tutto costa di più. Conferma che arriva anche dal fatto che gli acquisti vengono sempre più fatti nella grande distribuzione, dove i prezzi sono più bassi. A questo c’è da aggiungere che nel 2023 i consumatori hanno avuto più soldi a disposizione, essendo stati via via ridimensionati i prezzi energetici dopo le fiammate dovute all’invasione russa dell’Ucraina.

La situazione non sembra particolarmente difficoltosa, anche perché ragioniamo su dati di dicembre, dove le aspettative dei consumatori (come anche a gennaio) erano condizionate dalle politiche governative degli annunci di una economia dipinta come il meglio che il mondo possa offrire. Poi c’è stata la legge di Bilancio 2024… alle prossime statistiche…

Qui il video sul canale YouTube di Aduc


 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS