testata ADUC
Stati Uniti d'Europa. Un programma per il mercato unico
Scarica e stampa il PDF
Stati uniti d'europa di Primo Mastrantoni
22 maggio 2019 12:40
 
 Mentre i due vicepremier, Di Maio e Salvini, continuano a beccarsi alla ricerca del consenso elettorale per le elezioni europee, l'Istat prevede una crescita asfittica vicina allo zero, lontanissimo da quel 1,5% e dal futuro luminoso pronosticato, a gennaio scorso, dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Lo spread, inoltre, grazie a questo governo, viaggia ormai intorno a 270 punti che, per chi non lo avesse capito, significa maggior debito per gli italiani.

Ovviamente, il duo Salvini-Di Maio non parla di programmi per il prossimo quinquennio europeo che, invece, sarà importante per definire il futuro dell'Europa, che auspichiamo più integrata per la prosperità dei suoi cittadini.

E' necessario, dunque:
a) completare le regole nel settore bancario, per garantire i risparmiatori e in quello della concorrenza per assicurare minori costi per gli utenti;
b) definire regole comuni per i rapporti commerciali tra le imprese;
c) ampliare le possibilità di intervento negli appalti pubblici dei singoli Stati, ancor oggi tentati da forme di protezionismo che danneggiano anche le imprese italiane;
d) integrare le reti di comunicazione per ottimizzare i rapporti commerciali e consentire ai cittadini di muoversi più facilmente e con minori costi.

Insomma, ci vuole più integrazione, cioè più Europa, per un maggiore benessere comune, ricordando che l'Unione europea ci ha consentito 74 anni di pace e che, pur rappresentando solo il 7% della popolazione mondiale, produce il 25% della ricchezza mondiale e spende il 50% delle sue risorse nel welfare, cioè in sanità, assistenza e pensioni.

E' un unicum mondiale.
Da ricordare alle prossime elezioni europee.
 
 
STATI UNITI D'EUROPA IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori