testata ADUC
Trump e il pensiero magico
Scarica e stampa il PDF
Stati uniti d'europa di Redazione
26 giugno 2018 18:09
 
Proprio come Brigitte Bardot in una canzone di Gainsbourg. Donald Trump non ha bisogno di nessuno, ma non avrà più la sua Harley-Davidson. Colpita dall’Unione Europea con una tassa del 30% sulle importazioni, come rappresaglia ai diritti doganali imposti dagli Usa all’acciaio europeo, l’azienda delle moto leggendarie ha deciso di delocalizzare un buona parte della sua produzione al di fuori degli Stati Uniti, cosa che ridurrebbe in proporzione l’impiego locale nel Wisconsin, Stato trumpista. Questa azienda un po’ invecchiata dovrebbe altrimenti sopportare un aumento dei suoi prezzi di vendita di più di mille euro sul mercato europeo, che la metterebbe in una brutta posizione a fronte della concorrenza giapponese. Harley-Davidson aveva sostenuto Trump al momento delle elezioni, sfilando alla Casa Bianca proprio dopo l’elezione dell’eroe degli interessi americani. Questo sostegno conosce ora un blocco, vittima della guerra commerciale super strombazzata aperta dal miliardario-presidente.
Così va il mondo quando si lascia che i demagoghi vadano al potere. A forza di denunciare “il sistema”, “il pensiero unico”, “i benpensanti”, siamo arrivati a delle assurdità. Coloro che sono stati denunciati come "i più saggi" avevano sottolineato quel protezionismo, ricetta miracolo dei sovranisti, che ha l’inconveniente di far crescere i prezzi dei prodotti per i consumatori e, frenando gli scambi, nuocere alla crescita mondiale. Oggi, ben oltre il caso Harley-Davidson, gli economisti e i mercati registrano un rallentamento dell’espansione planetaria. Alcuni prevedono una seria correzione alla Borsa di New York. Se la minaccia si materializza, la guerra commerciale avrà come principale conseguenza una crescita della disoccupazione nel mondo e un colpo di arresto ai Paesi emergenti che fanno affidamento alle loro posizioni con gli scambi mondiali per far uscire le proprie popolazioni dalla miseria.
La stessa sindrome …. colpisce altri populisti, che oggi guidano l'Italia. Adepti di teorie economiche di Mandrake il mago, essi prevedono nello stesso tempo una diminuzione delle tasse, un aumento delle spese ed una diminuzione del debito. Essendo le tre opzioni incompatibili, il ministro delle Finanze del nuovo governo ha già annunciato che si atterrà, per la sua parte, alle raccomandazioni dell’Unione per il controllo dei deficit. Se il nostro ministro continuerà in questo proposito, vorrà dire che il programma mirabolante della coalizione al potere non sarà applicata. E quindi che la Lega e il Movimento 5 Stelle sono stati eletti con delle promesse false. Questo non sarà un problema per chi è interessato, che fonda la propria fortuna politica non sul miglioramento della sorte degli italiani, ma sul rigetto dell’immigrazione, cosa che permette di dar vita a delle dispute elettorali spettacolari. E’ vero che la logica non è la loro prima preoccupazione … Uno pensa che gli americani non sono mai sbarcati sulla Luna e che le immagini diffuse all’epoca dalla Nasa sono il risultato di un trucco. L’altro, che le scie bianche lasciate nel cielo dagli aerei di linea sono portatrici di prodotti chimici dispersi volontariamente da alcune potenze occulte per controllare le popolazioni. Beppe Grillo, fondatore dei M5S, ha fatto campagna per il metodo “Stamina”, una terapia opposta alla “medicina ufficiale”, fino a quando il suo promotore, Davide Vannoni, è stato arrestato ed incriminato per ciarlataneria. Altri ritengono che i vaccini obbligatori siano inutili e facciano parte di una cospirazione organizzata dalle aziende farmaceutiche. Queste persone dirigono oggi uno dei grandi Paesi dell’Europa e sono sostenuti, tra gli altri, da una grande parte della stampa francese di destra. Poco importa, alla fine: se falliscono, possono sempre incriminare “il sistema”, “il complotto degli illuminati” e la “dittatura di Bruxelles”.

(Editoriale di Laurent Joffrin, pubblicato sul quotidiano Libération del 26/06/2018)
 
 
STATI UNITI D'EUROPA IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori