testata ADUC
Vita da cani. Cannabis terapeutica contro il prurito
Scarica e stampa il PDF
Vita da cani di Redazione
10 maggio 2021 14:23
 
Il crescente interesse per l'uso del cannabidiolo (CBD) per gli animali da compagnia ha amplificato la necessità di chiarire i potenziali impatti. Lo scopo di questa indagine era determinare l'influenza del CBD sull'attività quotidiana dei cani adulti. Ventiquattro cani (18,0 ± 3,4 kg, 9 mesi-4 anni) di varie razze sono stati utilizzati in uno studio a blocchi completo randomizzato con trattamenti mirati a 0 e 2,5 mg (BASSO) e 5,0 mg (ALTO) CBD / kg peso corporeo (BW) al giorno suddiviso tra due bocconcini somministrati dopo l'esercizio due volte al giorno (0700–0900 e 1,700–1,900 ore). Quattro ore al giorno [1.000-1.200 h (am) e 1.330-1.530 h (pm)] sono state designate come momenti in cui nessuna persona è entrata nei canili, con 2 ore designate come tempo di silenzio e le altre 2 ore come tempo di musica, soft riprodotta dagli altoparlanti. Le sessioni di musica e silenzio sono state assegnate casualmente al mattino o al pomeriggio tutti i giorni. Monitor di attività sono stati montati sui collari dei cani per la raccolta continua dei dati di attività. I dati sono stati raccolti su un periodo basale di 14 giorni per stabilire i modelli di attività e bloccare i cani in base al livello di attività (alto o basso) prima di assegnare in modo casuale i cani all'interno di ciascun blocco ai trattamenti. Dopo 7 giorni di acclimatazione al trattamento, i dati di attività sono stati raccolti per 14 giorni. I dati sono stati esaminati per le differenze utilizzando la procedura MIXED in SAS inclusi gli effetti del trattamento, il giorno, la sessione (Quiet o Music), l'ora del giorno (a.m. or p.m.) e le interazioni di accompagnamento. Il CBD (BASSO e ALTO) non ha modificato i punti di attività giornaliera totale (P = 0,985) o la durata dell'attività (P = 0,882). Il CBD tendeva (P = 0,071) a ridurre i graffi giornalieri totali rispetto al controllo. I cani erano più attivi nelle sessioni serali rispetto a quelle del mattino (P <0,001). Durante il pomeriggio i cani che ricevevano HIGH tendevano (P = 0,091) ad essere meno attivi nel controllo (CON). Durante la mattina e il pomeriggio, il CBD ha ridotto i graffi rispetto a CON (P = 0,030). Il CBD non ha influenzato la durata dell'attività durante i periodi di esercizio (P = 0,143).
Questi risultati indicano che, se integrato con un massimo di 4,5 mg di CBD / kg di peso corporeo / giorno, il CBD non influisce sull'attività quotidiana dei cani adulti, ma può esercitare un effetto antiprurito.

Per approfondire: https://uknowledge.uky.edu/animalsci_facpub/43/

(Frontiers in Veterinary Science del 29/04/2021)

 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
VITA DA CANI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori