testata ADUC
Vita da cani. La prima canzone di Natale per loro
Scarica e stampa il PDF
Vita da cani di Redazione
14 dicembre 2020 12:20
 
“Jingle Bells”, “Tu scendi dalle stelle”, etc: i canti natalizi sono inseparabili dalla notte di Capodanno. Tranne che ai nostri amici animali non importa la voce anche del più bravo cantante. Non importa: l'azienda britannica di alimenti per animali Tails.com (sussidiaria di Nestlé Purina) ha pensato ai nostri cagnolini e ha lanciato una canzone intitolata “Raise the Woof!”, appositamente per i cani. "Abbiamo sviluppato questa canzone da suoni che chiamiamo 'waggae', reggae progettato per far scodinzolare i cani", spiega la compagnia sul suo sito. https://tailsshop.mybigcommerce.com/raise-the-woof/

Una canzone per "scodinzolare"
Sono stati testati oltre 500 suoni su 25 cani diversi, come campanelli, fischietti, comandi vocali "seduti" o "cos'è", nonché suoni ad alta frequenza per attraversare la traccia audio in modo da mantenere il cane impegnato nella canzone. "I segnali che i cani si stanno divertendo con la canzone includono la vigilanza, il tentativo di capire da dove provengono i suoni, il tendere le orecchie per ascoltare meglio o scodinzolare", dicono nei particolari Carolyn Menteith e Sean McCormack, comportamentista animale e capo veterinario di Tails.com. "Creare una canzone per far divertire i cani con le loro famiglie [durante il periodo natalizio] è un modo per farci divertire mentre stiamo attraversando un anno difficile", spiega Carolyn Menteith.

Una traccia registrata nello studio dei Beatles
"Raise the woof!” (qualcosa come "incita ad abbaiare"), che ricorda un vecchio successo dei Frankie Paul o dei Lloyd Brown con l'aggiunta di fischi e vocalizzazioni inopportune, è stato registrato nei famosi Abbey Road Studios, dove i Beatles hanno registrato gran parte della loro musica a Londra. La canzone è accompagnata da un colorato video musicale della durata di poco meno di due minuti. 500 copie di un disco in vinile saranno vendute per 10 sterline (11 euro) e tutti i profitti saranno devoluti all'organizzazione per il benessere mentale (per uomini) Dudes & Dogs.

(da Futura-Planète del 13/12/2020)
Qui il video su YouTube


 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
VITA DA CANI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori